Le cose che verranno

Le cose che verranno, Mia Hansen-Løve

Le cose che verranno – Mia Hansen-Løve

Da spuntare.

Se ce la faccio riesco a recuperarlo con le arene estive.

Preghiamo.

Si, perché questo è proprio il genere di film francesi che adoro, quelli che ti entrano in testa, che mettono in moto il cervello, che ti fanno riflettere sulle piccole cose, e riescono a farlo cosi bene mettendo semplicemente in scena la quotidianità e la realtà, senza troppe sovrastrutture cinematografiche.

Inutile dire che se poi il film racconta la storia di una donna che risorge dalle sue ceneri, che quella donna è Isabelle Huppert, che il film ha vinto il Festival di Berlino, che ha ottenuto 2 candidature e vinto un premio ai London Critics  allora la voglia di vederlo sale sempre di più.

Le cose che verranno, Mia Hansen-Løve

Isabelle Huppert è Nathalie, un insegnante di filosofia che come la maggior parte delle donne lavora, si occupa della sua famiglia, di una madre depressa e proprio come la maggior parte delle donne ce la fa, nella convinzione che il suo intero mondo non possa mai crollare.

E invece a 52 anni Nathalie si ritrova a dover ricominciare, il marito la lascia per un’altra donna, la madre muore e per un po’ l’unico a tenerle compagnia è il gatto..

Le cose che verranno, Mia Hansen-Løve

l’unica persona invece con cui riesce a sentirsi ispirata è un ex allievo, brillante, intelligente che l’ha sempre ammirata e che, come dice il figlio con ovvia invidia, incarna il tipo di figlio che lei avrebbe sempre voluto.

Nonostante tutto però Nathalie ritroverà se stessa…Le cose che verranno, Mia Hansen-Løve

e scoprirà “una libertà totale, che non conoscevo… “Le cose che verranno, Mia Hansen-Løve

Qui il trailer:

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...